logo_the_monuments_people2

Pronti Partenza …Via!

L’incipit di ogni gara sportiva che ci esorta a dare il massimo in una sfida. Non una sfida personale ma collettiva. Il 3 dicembre si è dato inizio alle danze, tutti ai blocchi di partenza per dar vita ad una bella manifestazione di solidarietà che mette in gioco i professionisti della cultura della Regione Puglia. Una squadra di Guide e Accompagnatori turistici della Regione Puglia, Archeologi e Storici dell’Arte, tutti insieme per il Museo Civico di Amatrice.

Ho deciso di scrivere questo post per aggiornare chi ci sta seguendo e chi sta attivamente partecipando all’iniziativa sul progetto ideato dal Comune di Amatrice per il recupero dei propri Monumenti colpiti dal Terremoto del 24 Agosto e 30 Ottobre 2016.

Di seguito il progetto a cui noi abbiamo aderito illustrato dal Consigliere Patrizia Catenacci del Comune di Amatrice:

“Gentili Signori,


il Comune di Amatrice ringrazia di cuore tutti coloro che stanno contribuendo alla raccolta fondi per la ricostruzione e per l’assistenza alla popolazione amatriciana, così duramente colpita dagli eventi del 24 agosto 2016.
Fin dal primo momento il Comune ha richiesto, ai numerosi gruppi pubblici e privati che si sono resi disponibili a fare donazioni, di trattenere i fondi raccolti con la destinazione TERREMOTO AMATRICE – ADOTTA UN’OPERA e di attendere che il Comune stesso indicasse dove e come destinare tali somme.

COSA E’ ADOTTA UN’OPERA


Lo spirito della campagna ADOTTA UN’OPERA è quello di operare in stretta collaborazione con i donatori, in un ambito di totale trasparenza, seguendo un processo di ricostruzione che coinvolga contemporaneamente il donatore, l’amministrazione e il cittadino di Amatrice.

In questa fase di programmazione dell’oggi, del domani e del dopodomani, il Comune, in accordo con lo Stato e con la Regione, sta valutando le necessità per far ripartire il territorio, riavviare le attività commerciali, sostenere gli agricoltori, ricreare gli spazi di aggregazione sociale e di cultura, lo sviluppo di attività per il turismo montano ed enogastronomico e tutto quanto consenta di guardare il futuro di Amatrice in una ottica di ripresa e sviluppo.

 

Le esigenze legate alla ripartenza sono individuabili in due grandi categorie: da un lato, l’attività di ricostruzione dell’esistente e dei grandi monumenti che avrà tempi di realizzazione legati alle procedure statali del post terremoto, e, dall’altra, una pianificazione di interventi a breve di nuove iniziative, di recupero delle frazioni e di riavviamento delle attività commerciali e ricettive che possano costituire per la comunità amatriciana un volano di ripresa già nell’immediato.

Nella prima categoria rientrano le ricostruzioni dei centri storici, degli immobili pubblici o di pubblica utilità e il recupero dei grandi beni artistici e culturali.

Nella seconda categoria rientrano le ricostruzioni di nuove aree per esercizi commerciali e spazi di aggregazione, le nuove aree per il turismo, la ricreazione e la ricezione, il recupero dei beni culturali delle frazioni.

Al seguente link http://www.comune.amatrice.rieti.it/adotta-unopera/ potrete trovare l’elenco di tutte le opere individuate, in questa prima fase, opere che fanno parte di una attenta pianificazione urbanistica che avrà tempi di esecuzione inscindibilmente legati alla definizione del dettaglio e all’ottenimento delle autorizzazioni necessarie. Tale elenco rappresenta la scelta consapevole di un programma di ricostruzione operato secondo le reali necessità e i fabbisogni della locale Comunità, concordato con le Istituzioni.

 

 

COME SI ADERISCE


Il Comune ha aperto un conto correnti dedicato per chi ha fatto o vuole fare raccolte di denaro finalizzate alla realizzazione di un’opera presso la BCC di Roma

 

Codice Paese CheckDigit Cin Abi Cab Conto
IT 37 O* 08327 73470 000000005400

(* Lettera O)

BIC ROMAITRRXXX

Chi intende indirizzare la propria raccolta su un progetto specifico potrà depositare le somme con la causale di preferenza sull’opera selezionata, specificando nella causale una delle opere dell’elenco. Una volta completata dal Comune la fase di progettazione e autorizzazione, verrà comunicata al donatore l’avviamento della realizzazione. Il sito del Comune di Amatrice verrà aggiornato, in tempo reale, sullo stato di completamento dell’opera, dall’esecuzione del progetto all’autorizzazione, dalla realizzazione al suo collaudo.

Nel ribadire la nostra grande commozione per la solidarietà espressa alla città di Amatrice da tutte le parti d’Italia e del mondo, invitiamo tutti coloro che vorranno prestare il proprio concreto aiuto a collaborare secondo le procedure che sono state indicate. Siamo sicuri che tale collaborazione, se ben organizzata, contribuirà in maniera significativa a consentire a tutti, non solo agli amatriciani, di potere rivedere vivere quello che era, e dovrà tornare ad essere, uno dei BORGHI PIU’ BELLI DI ITALIA

 

 Grazie!


Patrizia Catenacci, consigliere comunale”

 

Ad oggi sono stati raccolti      710,00€   con i primi due giorni di eventi!

Grazie a Giuseppe Frattarolo – Nico Moscatelli – Aurora Quarta – Associazione DienneAvventura – Associazione Pietre Vive – Pasquina Cuzzupè – Stefano Calò – Giovanna Bonivento e tutte le realtà associative e singole che si stanno prodigando per la buona riuscita dell’iniziativa.

Pina<!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *