Galatina, arte e tarantismo

Il piccolo centro storico di Galatina è uno scrigno di storie antiche che raccontano del passaggio di San Paolo, a cui si lega la tradizione delle donne tarantate, richiamata dalla presenza del famoso pozzo purificatore, e della Basilica di Santa Caterina d’Alessandria, un unicum nel panorama delle chiese salentine per la bellezza dei suoi affreschi, che possono essere inseriti nella tradizione giottesca diffusa nel Sud Italia dopo la permanenza del “Maestro” a Napoli. Figure di Santi e le immagini del Vecchio e del Nuovo Testamento vennero commissionate dal fondatore, Raimondo Orsini del Balzo, dalla moglie, Maria d’Enghien, e dal figlio, Giovanni Antonio, per raccontare, attraverso la potenza delle immagini, le storie sacre ai fedeli che frequentavano quotidianamente il tempio.

Itinerario

Basilica di Santa Caterina d’Alessandria, Chiostro del Convento dei Frati Minori, Chiesa Madre dei Santi Pietro e Paolo, Cappella e Pozzo di San Paolo.

Durata: 2 ore