Lecce nel Medioevo. Da Tancredi a Carlo V

Un itinerario che racconta la storia medievale di Lecce dalla Contea normanna al Viceregno spagnolo, tra edifici monumentali e aspetti della vita di corte. Ne sono testimonianza la Chiesa romanica dei Santi Niccolò e Cataldo e il silenzioso chiostro del Monastero degli Olivetani specchio del fervore artistico e culturale che Lecce vive a partire dall’anno Mille. La visita prosegue nel Parco di Belloluogo con la sua Torre trecentesca scelta come residenza fuori le mura dalla contessa di Lecce e regina di Napoli Maria d’Enghien e da suo figlio Giovanni Antonio Orsini del Balzo. Luogo simbolo della vita comitale durante la dinastia dei Del Balzo Orsini fu anche il Castello di Lecce trasformato poi da Carlo V nella più grande struttura fortificata di Puglia.

Itinerario

Chiesa dei Santi Niccolò e Cataldo, Monastero degli Olivetani, Parco e Torre di Belloluogo, Castello Carlo V

Durata: 3 ore