Grecìa Salentina

La denominazione unisce alcuni comuni dell’area interna del Salento che hanno conservato, e oggi tentano di valorizzare, una preziosa eredità culturale e linguistica proveniente dai sei lunghi secoli di dominazione bizantina. Di grande rilevanza sono le testimonianze materiali, come piccole chiese e cripte affrescate, ma anche immateriali, come il griko, antica lingua ancora parlata in alcuni dei piccoli borghi della Grecìa.

Itinerario

Possibilità di abbinare la visita di alcuni dei seguenti centri: Soleto (Chiesa di Santo Stefano e Guglia di Raimondello); Corigliano d’Otranto (Castello de’ Monti – ingresso a pagamento – e arco Lucchetti); Castrignano dei Greci (Parco delle Pozzelle); Sternatia (centro storico); Calimera (centro storico e Museo della Civiltà contadina e della cultura grika – ingresso a pagamento); Melpignano (centro storico ed ex Convento degli Agostiniani); Carpignano Salentino (cripta di Santa Cristina – offerta libera).

Durata: mezza giornata o giornata intera