EpiLab: il Latino visto da un’angolazione diversa

Quante volte si è sentito apostrofare il Latino come “lingua morta”? Avere la possibilità di “riscattarlo”, offrendo una visione più quotidiana di questa Lingua non può che consentire di farla più propria, di renderla, in qualche modo, più “viva”. Si vuole offrire, con questo laboratorio, un punto di vista ed un approccio diversi allo studio della Letteratura e della Lingua Latina. Una volta evidenziate le potenzialità di indagine storica, sociale, culturale e linguistica della disciplina, saranno forniti ai ragazzi gli strumenti e saranno loro suggeriti i “trucchi” per poter leggere e tradurre le antiche scritture. I ragazzi potranno, così, scoprire i diversi messaggi che i Romani hanno lasciato sia sulla pietra sia su altri supporti ed entrare in pieno nei riti, nelle tradizioni, nelle dinamiche delle cariche politiche, nella complessità dei nomi degli Antichi e nei curiosi aspetti relativi alla vita quotidiana.

I ragazzi, inoltre, avranno l’opportunità di essere Epigrafisti per un giorno, occupandosi delle fasi di studio, di interpretazione e di edizione di un’iscrizione: dal rilievo alla scheda epigrafica. Potranno, infine, scoprire le applicazioni degli strumenti informatici e del Web nel mondo dell’Epigrafia.

Itinerario

Durata: 2 ore

Target: alunni di scuole medie e superiori